Powered by Investing.com
La BOJ ha deciso di mantenere invariata la sua politica monetaria durante l’ultimo incontro di questa settimana, anche se i recenti report economici che sottolineano la debolezza dell’economia giapponese stanno esercitando pressioni sulla banca affinché quest’ultima realizzi nuove misure per rilanciare la crescita. I dati hanno mostrato venerdì che il deficit commerciale del Regno Unito è diminuito ma meno del previsto ad agosto facendo così diminuire l’ottimismo sulla solidità dell’economia britannica. La BCE ha ribadito la sua volontà di aumentare i programmi di stimolo all’economia per contenere il rischio di bassa inflazione nell’UE.

L’indice dei prezzi delle importazioni negli USA è diminuito meno del previsto il mese scorso, secondo quanto mostrato dai dati ufficiali venerdì. Il Dipartimento del lavoro statunitense ha reso noto che l’indice dei prezzi delle importazioni è sceso ad un tasso destagionalizzato del -0,1% dal -1,6% del mese precedente, il cui risultato era stato rivisto al rialzo dal -1,8%. I verbali dell’incontro della Fed di settembre rilasciati ieri hanno mostrato che i politici sono ancora preoccupati dell’inflazione interna e dell’impatto del rallentamento della crescita globale per decidere quando aumentare i tassi di interesse.

Valute: L’euro ha toccato il nuovo massimo a tre settimane sul dollaro venerdì, a causa del tono pessimistico usato nei verbali dell’ultimo incontro della Fed che ha pesato molto sul biglietto verde. La coppia EURUSD si è mossa al rialzo, scambiata tra $1,1268 e $1,1379. GBPUSD è stata scambiata leggermente al ribasso tra $1,5383 e $1,5312. Il cross USDJPY ha registrato un andamento positivo tra ¥119,84 e ¥120,35.

Greggio: il prezzo del greggio ha oscillato venerdì mentre i trader chiudevano molte posizioni alla fine di una settimana in cui il prezzo del petrolio è salito al livello più elevato degli ultimi sei anni durante la prima parte della sessione. Il Brent del Mare del Nord ha registrato un andamento piuttosto piatto, scambiato tra $52,27 e $54,05. Il greggio leggero statunitense si è mosso al rialzo tra $49,23 e $50,91.

Oro: il prezzo dell’oro ha recuperato terreno venerdì, grazie alla debolezza del dollaro e alla pubblicazione dei verbali della Fed da cui è emerso che mancano indicazioni precise su un futuro aumento dei tassi. Sul Comex di New York, l’oro è stato scambiato al rialzo in un ampio intervallo tra $1.138,10 e $1.159,30 l’oncia.

Indici: I titoli azionari asiatici hanno guadagnato terreno venerdì sulla scia delle previsioni secondo cui la Fed manterrà ancora fermi i tassi nella prossima riunione di questo mese sulla base dei verbali rilasciati overnight. Alla chiusura di Shanghai, l’indice Shanghai Composite ha guadagnato l’1,28%. Alla chiusura di Tokyo, il Nikkei 225 ha guadagnato l’1,64%.

I titoli azionari europei si sono mossi in terreno positivo venerdì dopo le indicazioni sui tassi che sono emerse dai verbali della Fed. Alla chiusura di Francoforte, il DAX ha guadagnato l’1,04%.  Alla chiusura di Parigi, il CAC40 ha recuperato lo 0,54%. Alla chiusura di Madrid, l’IBEX 35 è salito dell’1,26%. Infine alla chiusura a Londra, il FTSE100 è salito dello 0,65%.

Wall Street ha registrato una seduta con poche variazioni venerdì dal momento che l’ottimismo degli investitori è stato bilanciato dalla caduta dei titoli energetici e finanziari. Alla chiusura, il Dow Jones industrial average ha recuperato solo uno 0,20%. L’S&P 500 è salito di solo lo 0,05% e il Nasdaq composite dello 0,41%.

Calendario Economico
Lunedì 12 ottobre 2015:
 

Orario

Valuta

Evento

Previsione

Precedente

12:10pm

USD

Parla il membro del FOMC, Lockhart

 

 

2:30pm

USD

Parla il membro del FOMC, Evans

 

 

5:20pm

CAD

Parla il governatore della BOC, Poloz

 

 

8:30pm

USD

Parla il membro del FOMC, Brainard

 

 

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.