Powered by Investing.com
I titoli azionari globali sono scesi giovedì dopo aver toccato i massimi a tre settimane sulla scia dei deboli ordinativi che sono risultati inaspettatamente modesti in Germania e Giappone  e che costituiscono l’ennesima prova del momento di stagnazione che stanno vivendo le principali economie mondiali.

I dubbi sulla crescita dell’economie sviluppate sono tornati dopo che gli ordinativi dei macchinari in Giappone sono scesi del 5,7% ad agosto facendo diminuire le speranze di un incremento dell’inflazione. Il calo delle esportazioni ha aumentato i timori che il rallentamento della crescita in Cina stia colpendo la richiesta oltreoceano dei prodotti tedeschi, offuscando ulteriormente le prospettive della principale economia dell’area euro.

Il numero di americani che ha presentato richiesta di disoccupazione è sceso al livello più basso degli ultimi 42 anni settimana scorsa.

Valute:  Il dollaro è stato scambiato vicino al minimo a tre settimane rispetto alle altre principali valute giovedì, mentre gli investitori continuano ad aspettare le notizie che giungeranno dal verbale dell’ultimo incontro della Fed.

La sterlina ha registrato guadagni sul dollaro giovedì dopo che la Banca d’Inghilterra ha lasciato invariata la politica monetaria. Lo yen ha recuperato terreno giovedì nonostante i deboli dati provenienti dal comparto manifatturiero.

EURUSD è stato scambiato tra $1,1325 e 1,1235, in rialzo dello 0,35%. GBPUSD è scambiato tra $1,5372 e 1,5263, in rialzo dello 0,25%. Il cross USDJPY è stato scambiato tra 120,11 e 119,63, in flessione dello 0,10%.

Greggio:  Il prezzo del petrolio ha toccato il livello più elevato degli ultimi tre mesi giovedì  dopo che un istituto di statistiche molto seguito ha previsto che il prezzo del greggio potrebbe arrivare a toccare i 75$ nei prossimi 2 anni, aumentando così i guadagni già registrati grazie al rally delle azioni cinesi seguito ai timori sulla Siria. Il greggio è in fase rialzista ed è scambiato tra 49,99 e 47,78, in rialzo del 3,99%. Anche il brent è in fase rialzista ed è scambiato tra 53,51 e 51,30, in rialzo de 3,78%.

Oro:  Il prezzo dell’oro è scivolato giovedì con gli invertitori  che continuano ad aspettare i verbali della Fed per capire quando verranno alzati i tassi di interesse. I future sull’oro hanno perso terreno anche se il dollaro ha toccato il minimo a tre settimane, in attesa dei verbali dell’incontro di settembre del FOMC che verranno resi noti giovedì sera. L’oro è in fase ribassista ed è stato scambiato tra $1150,80 e $1136,00, in flessione dello 0,81%.

Indici: L’S&P 500 e il Dow hanno guadagnato leggermente terreno mentre il Nasdaq ha recuperato le perdite giovedì dopo che la Fed ha rilasciato i verbali del suo incontro di settembre in cui la banca ha deciso di non toccare ancora i tassi di interesse per ora.

Alla chiusura di Madrid, l’Ibex 35 ha guadagnato lo 0,11% toccando il nuovo massimo a 1 mese. Alla chiusura di Parigi, il CAC 40 ha guadagnato lo 0,18% toccando il nuovo massimo a 1 mese. Alla chiusura di Londra, il FTSE 100 ha guadagnato lo 0,62% toccando il nuovo massimo a 1 mese. A Francoforte, alla chiusura,  il DAX ha guadagnato lo 0,23%. Lo Shanghai Composite ha recuperato 90.58 punti ossia il 2,97% chiudendo a 3.143,36. Il Nikkei 225 è sceso dello 0,99%.

Alla chiusura, lo US30 si è mosso al rialzo tra 17081 e 16859 (+0,82%), anche S&P500 ha chiuso in rialzo tra 2016,50 e 1987,53 (+0,88%)così come il Nasdaq che ha oscillato tra 4819,1 e 4737,9 (+0,41%).

Calendario economico
Venerdì 09.10.15:
 

Orario

Valuta

Evento

Previsione

Precedente

8:30am

GBP

Bilancia Commerciale

-10,0mld

-11,1mld

12:30pm

CAD

Variazione Occupazione

10,5mila

12,0mila

12:30pm

CAD

Tasso di Disoccupazione

6,90%

7,00%

12:30pm

USD

Prezzi beni importati  m/m

-0,50%

-1,80%

1:10pm

USD

Parla il membro del FOMC, Lockhart

 

 

2:30pm

CAD

Indagine prospettive imprese della BOC

 

 

5:30pm

USD

Parla il membro FOMC, Evans

 

 

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.