Powered by Investing.com
Il dollaro si è consolidato rispetto alle altre principali valute grazie ai positivi dati sulle richieste di disoccupazione negli USA e sulla scia dei commenti pessimisti del presidente della BCE, Draghi che hanno spinto al ribasso l’euro a 1,2700. Il dipartimento del lavoro statunitense ha reso noto ieri che il numero delle persone che ha presentato richiesta di sussidi alla disoccupazione è sceso a 287.000 unità, un dato migliore delle stime.

USD/JPY – lo yen giapponese ha un andamento altalenante ed è scambiato intorno a 107,80 con gli investitori che continuano a scommettere su quando la Fed alzerà i tassi di interesse. La Banca del Giapponese ha pubblicato i verbali della riunione di settembre sulla politica monetaria da cui è emerso che almeno uno dei nove membri del consiglio ha affermato che sarà difficile raggiungere un target del 2% di inflazione entro il 2015 e la maggioranza dei membri si è dichiarata favorevole a tenere sotto controllo l’inflazione.

GBP/USD – la sterlina si è indebolita rispetto al dollaro ed è scambiata a 1,6120. L’ipotesi che la Banca d’Inghilterra potrebbe essere la prima banca ad alzare i tassi di interesse dall'inizio della crisi del debito ha favorite il rally della valuta inglese nella prima parte dell’anno. Ora i politici cominciano a pensare però che tale aumento dei tassi non avverrà così velocemente.

Materie Prime

GREGGIO – il prezzo continua a scendere ed è scambiato intorno a 83,90 sulla scia delle speculazioni secondo cui l’aumento delle forniture a livello globale sarà più che sufficiente a soddisfare una domanda in calo.

ORO - è sceso ieri il prezzo che è scambiato intorno a 1221,00 mentre la flessione dei titoli azionari e le preoccupazioni sull’economia globale stanno risvegliando l’interesse verso il metallo prezioso.

Calendario economico

GBP – 09:30 GMT – Bilancia commerciale – previsione -4,00B
CAD – 13:30 GMT – Variazione occupazione – previsione 20,0mila

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.