Powered by Investing.com
Il dollaro ha esteso i guadagni di ieri, grazie ai dati inaspettatamente positivi sulla crescita economica nel terzo trimestre negli USA e al nuovo tono più aggressivo da parte della Fed. Il dipartimento del commercio ha reso noto che il PIL statunitense è cresciuto a un tasso annuo del 3,5% superando le stime che avevano previsto una crescita del 3%.

USD/JPY – lo yen è sceso pesantemente rispetto al dollaro durante la sessione asiatica ed è scambiato intorno a 110,60 dopo che la banca del Giappone ha inaspettatamente allentato ulteriormente la politica monetaria. Il nuovo stimolo monetario, è finalizzato a sostenere l’economia dopo il pesante aumento dell'imposta sulle vendite imposto ad aprile. La banca centrale ha reso noto che aumenterà gli acquisti annuali di obbligazioni a 80 mila miliardi all’anno.

Materie prime

ORO – il prezzo scende ed è scambiato a 1185,00 a causa dei solidi dati economici provenienti dagli USA e del possibile aumento dei tassi che continua ad allontanare l’interesse dal metallo prezioso.
L’oro continua a essere fisicamente poco scambiato e ciò potrebbe spingere il metallo a toccare nuovi minimi. La minore richiesta fisica costituisce solitamente la base per una diminuzione dei prezzi.

ARGENTO – è sceso a 16,15, il livello più basso da inizio 2010. Ha perso quasi il 4% rispetto alla sessione precedente e sta per toccare il minimo a quattro mesi.

GREGGIO – il prezzo si indebolisce durante la sessione asiatica ed è scambiato intorno a 81,00 dopo che nella sessione overnight il prezzo del greggio era sceso dopo i dati positivi sulla crescita negli USA e la decisione della Fed di concludere il suo programma di acquisto di obbligazioni che spinge al rialzo il dollaro. Un dollaro più forte rende meno interessante investire nel petrolio, soprattutto per quegli investitori che detengono altri tipi di valute.

Calendario economico

EUR – 10:00 GMT – CPI – previsione 0,4%
CAD – 12:30 GMT – PIL – Previsione 0,0%

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.