Powered by Investing.com
L’attività manifatturiera ha conosciuto una nuova accelerazione negli ultimi tre mesi a ottobre. L’indice PMI cinese di HSBC ha toccato quota 50,4 dal 50,2 registrato a settembre.

NZD/USD – il dollaro neozelandese si è pesantemente indebolito nel mercato asiatico ed è scambiato a 0,7850 dopo la pubblicazione dei dati sui prezzi al consumo risultati peggiori del previsto. L’indice CPI è salito dello 0,3%, ben al di sotto dello 0,5% previsto.

GBP/USD – la sterlina ha perso terreno ieri rispetto al dollaro ed è scambiata a 1,6040, mentre i verbali della riunione della banca d’Inghilterra mostrano che i membri rimangono divisi circa il futuro andamento dei tassi di interesse nel Regno Unito; alcuni membri tra cui il governatore Carney sembrano piuttosto pessimisti di fronte ai disordini del mercato e al rallentamento della crescita sottolineato da organizzazioni quali il Fondo Monetario Internazionale.

Materie Prime

GREGGIO – il prezzo è sceso ed è scambiato intorno a 80,50 mentre il dipartimento dell’energia ha reso noto un big build nelle scorte di petrolio. Il petrolio sta aumentando le perdite dal momento che i produttori compresa l’Arabia Saudita stanno tagliando i prezzi alle esportazioni per stimolare la domanda mentre negli USA continua una delle più alte produzioni.

ALLUMINIO – il prezzo scende per la prima volta dopo 5 giorni ed è scambiato intorno a 1996.00 prima della pubblicazione dei dati sulla produzione nella zona euro che potrebbero mostrare una contrazione per la prima volta in 15 mesi e dopo che un report simile ha mostrato che in Cina l’attività manifatturiera ha superato invece le stime.

ORO – il prezzo è scambiato intorno a 1245,00 mentre il mercato azionario asiatico continua a indebolirsi, il dollaro oscilla vicino al massimo settimanale e continuano le vendite di lingotti d’oro.

Calendario economico

EUR – 08:30 GMT - Indice PMI manifatturiero tedesco – PREVISIONE 49,5
GBP – 09:30 GMT – Vendite al dettaglio - PREVISIONE -0,1%

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.