Powered by Investing.com
AUD/USD – il dollaro australiano guadagna terreno durante la sessione di trading asiatica ed è scambiato intorno a 0,8820 dopo che la produzione industriale cinese ha mostrato risultati migliori di quelli stimati. Un report cinese ha mostrato che la crescita economica è diminuita meno del previsto nell’ultimo trimestre. La Cina è il principale partner commerciale dell’Australia. Il Pil cinese è cresciuto del 7,3% nel terzo trimestre rispetto allo scorso anno.

USD/JPY – il dollaro ha perso terreno sullo yen giapponese durante la sessione asiatica ed è scambiato intorno a 106,30 dal momento che è cresciuta la richiesta di valuta nipponica come bene rifugio a causa del crescere delle preoccupazioni in merito al fatto che la ripresa negli USA non sembra poi così solida. Il dollaro si è rafforzato invece nei confronti della altre principali valute nelle recenti settimane sulla base delle previsioni secondo cui la politica monetaria statunitense comincerà ad essere meno conciliante mentre in Europa e in Asia le banche centrali si stanno muovendo nella direzione opposta.

La Bundesbank ha reso noto che l’economia del paese è cresciuta nel terzo trimestre mentre la produzione industriale è rallentata e il livello di fiducia è peggiorato.

I titoli azionari a livello mondiale hanno perso 4,3 mila miliardi di dollari di valore nelle ultime quattro settimane a cause delle preoccupazioni sul rallentamento della crescita economica. I titoli azionari europei stanno continuando a perdere terreno da più di un mese mentre l’indice S&P è salito dello 0,9% dopo quattro settimane in perdita.

Materie Prime

ORO – è rimbalzato il prezzo dell’oro durante la sessione asiatica ed è scambiato a 1250,00 con il mercato focalizzato sui dati provenienti da Cina e USA per cogliere se l’economia globale mostri segnali di rafforzamento.

GREGGIO – il prezzo è scambiato intorno a 82,00 durante la sessione asiatica. L’Istituto petrolifero americano pubblicherà oggi i dati sulle forniture.

Calendario economico

USD – 15:00 GMT – vendite di case esistenti – previsione 5,1m



Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.