Powered by Investing.com
USD/JPY – il dollaro è quotato intorno a 110,00 sullo yen giapponese per la prima volta da agosto 2008. Il dollaro ha guadagnato più dell’8% sullo yen da agosto spinto dalla nuova politica monetaria della Fed e dalla recente debolezza dell’economia giapponese. I legislatori giapponesi sono favorevoli all’indebolimento dello yen perché ciò favorisce le esportazioni ma sono preoccupati dalla oscillazioni rapide della valuta locale. Il Giappone è immobilizzato da un disavanzo cronico delle bilancia commerciale e un ulteriore deprezzamento dello yen significa anche un aumento dei prezzi dei beni acquistati all’estero con relativa riduzione degli utili societari.

AUD/USD – il dollaro australiano perde terreno durante la sessione di trading asiatica ed è scambiato intorno a 0,8670 dopo che le vendite al dettaglio sono salite meno del previsto.

EUR/USD – l’euro ha ulteriormente perso terreno sul dollaro ed è scambiato intorno a 1,2600 prima dell’incontro di domani della BCE in cui si discuterà anche del rallentamento dell’inflazione nella regione. La BCE sta realizzando un piano senza precedenti di stimoli economici, compreso l’acquisto di titoli garantiti da attività per combattere l’inflazione.

Materie Prime

ORO – è sceso il prezzo dell’oro durante la sessione asiatica ed è scambiato a 1205,00 ed è vicino a sfondare il livello di supporto a 1200,00. Con il dollaro ai massimi da quattro anni rispetto a un paniere di altre principali valute, anche gli altri metalli preziosi subiscono colpi. il PLATINO è sceso ai minimi da cinque anni a 1280,00 mentre l’ARGENTO, dopo le perdite della sessione overnight, ha toccato quota 16,95.

GREGGIO – il prezzo è in ribasso a 91,50 mentre i dati sulle forniture non riescono a sostenere il crescente disavanzo della materia prima a livello globale.

Calendario economico

GBP – 09:30 GMT - Indice PMI manifatturiero – PREVISIONE 52,5
USD – 13:15 GMT - Variazione occupazione non agricola ADP – previsione 210 mila
USD – 15:00 GMT - Indice ISM PMI manifatturiero – PREVISIONE 58,5

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.