Powered by Investing.com
AUD/USD – il dollaro australiano è scambiato intorno a 0,8740 dopo il report sconfortante sul settore manifatturiero cinese e una pesante flessione dei permessi di costruzione in Australia. I dati contrastanti riguardanti il comparto dei servizi e il comparto manifatturiero cinese rilasciati lunedì hanno contribuito al ribasso del dollaro australiano.

USD/JPY – il dollaro ha toccato il livello massimo degli ultimi sette anni sullo yen ed è attualmente scambiato a 112,70 sulla base dell’ipotesi secondo cui la Fed starebbe per alzare i tassi di interesse mentre la banca del Giappone e la Banca centrale Europea starebbero per aumentare le misure di stimolo all’economia. L’annuncio della BOJ è seguito alla notizia secondo cui il fondo pensione giapponese da 1,2 mila miliardi di dollari aumenterà le sue partecipazioni in titoli esteri dal 12% al 25%.

EUR/USD – l’euro ha perso terreno sul dollaro venerdì dopo che la Banca del Giappone ha reso noto che starebbe per aumentare gli stimoli all’economia e ciò contribuito a far salire la richiesta di dollari.

Materie Prime

ORO – è in ribasso ed è scambiato intorno a 1170,00 dopo che la Banca del Giappone ha rilanciato le misure di stimolo e la Fed ha concluso il suo programma di acquisto di titoli obbligazionari,
sottolineando la divergenza tra le politiche delle diverse banche centrali che porterebbe a una flessione della richiesta di lingotti a favore del dollaro statunitense. Un dollaro più forte rende più caro l’acquisto di oro da parte di chi detiene altre valute. La prospettiva di un aumento dei tassi di interesse negli USA ha inoltre contribuito a colpire ulteriormente il metallo prezioso insieme alla pubblicazione di un miglioramento dei dati economici.

GREGGIO – il prezzo è sceso per il terzo giorno consecutivo ed è scambiato intorno a 80,00 dopo i deludenti dati sulla produzione industriale in Cina.

Calendario economico

EUR – 08:55 GMT - Indice PMI manifatturiero tedesco – PREVISIONE 51,8
GBP – 09:30 GMT - Indice PMI manifatturiero – PREVISIONE 51,2
USD – 15:00 GMT - Indice ISM PMI manifatturiero – PREVISIONE 56,2

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.