Powered by Investing.com
L’attenzione giovedì è stata puntata sulle elezioni nel Regno Unito. Dopo 5 settimane di campagna elettorale i sondaggi hanno subito pochi cambiamenti: gli ultimi sondaggi di YouGov/ The Sun/ The Times del 6 maggio continuano a dare i Conservatori e i Laburisti molto vicini con il 34% delle preferenze, i Liberali Democratici con il 10%, UKIP con il 12% e il Green Party con il 4%.

I titoli azionari europei hanno chiuso invariati dopo una leggera ripresa a fine sessione giovedì grazie al sell off delle obbligazioni governative mentre l’euro ha perso terreno sul dollaro sulla scia di alcuni dati migliori delle previsioni provenienti dagli USA.

Valute:

EUR/USD ha perso lo 0,67% a 1,1271, lontano da quota 1,1392, il massimo toccato da fine febbraio. L’euro ha ceduto anche nei confronti della sterlina con EUR/GBP a 0,7409, lontano dal massimo toccato a 0,7482. Ma la sterlina ha perso terreno a sua volta sul dollaro, con GBP/USD in flessione dello 0,5% a 1,5169 mentre gli investitori restano in attesa di conoscere il risultato delle elezioni generali. USD/JPY è rimasto stabile a 119,42, mentre EUR/JPY ha ceduto lo 0,91% a 134,29. La coppia USD/CAD ha toccato quota 1,2096, il massimo dal 5 maggio, durante le prime ore della sessione statunitense per poi raggiungere più tardi quota 1,2095, recuperando uno 0,42%.

Indici:

Il FTSE 100 ha ceduto lo 0,7 percento il giorno delle elezioni nazionali, il DAX, pesantemente orientato sulle esportazioni, ha beneficiato della debolezza dell’euro chiudendo in rialzo dello 0,5%. Alla chiusura di Madrid, l’IBEX ha guadagnato lo 0,15%. Il CAC 40 ha ceduto lo 0,29% toccando il nuovo minimo a 1 mese. A Londra, il FTSE 100 ha ceduto lo 0,67% toccando il nuovo minimo a 1 mese.

Materie Prime:

L’oro per giugno ha ceduto l’0,69% toccando quota $1182,10 all’oncia troy. Nel mercato delle materie prime, il greggio con consegna a giugno ha ceduto il 2,20% ossia 1,34 dollari toccando i 59,59 dollari al barile, mentre il contratto del brent di giugno ha ceduto il 2,10% ossia 1,43 dollari toccando quota 66,34 dollari al barile.

Calendario economico di venerdì 8.05.15

Data

GMT

Valuta

Evento

Previsione

Precedente

Ven 8 maggio

1:30am

AUD

Dichiarazione Politica Monetaria dell’RBA

 

 

Proposta

CNY

Bilancia Commerciale

39,45mld

3,08mld

7:15am

CHF

CPI m/m

0,10%

0,30%

12:30pm

CAD

Variazione Occupazione

-5

28,7mila

 

CAD

Tasso di Disoccupazione

6,90%

6,80%

USD

Variazione occupazione non agricola

224mila

126mila

USD

Tasso di Disoccupazione

5,40%

5,50%


Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

Avvertenza: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11 e autorizzata dal FSB (www.fsb.co.za), autorizzazione n. 47709. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.