Powered by Investing.com
 GBP/USD – la sterlina si è consolidata ieri rispetto al dollaro ed è scambiata a 1,6890 dopo che i dati sulle vendite al dettaglio hanno superato le stime. Si fanno strada le ipotesi che un aumento delle vendite al dettaglio potrebbe spingere la banca d’Inghilterra ad alzare i tassi di interesse. Le vendite al dettaglio, secondo i dati ufficiali, sono salite dell’1,3%, più del doppio quindi di quanto previsto (0,5%).

AUD/USD – il dollaro australiano si è rafforzato durante la sessione di trading asiatica ed è scambiato intorno a 0,9270 dal momento che le prospettive del settore manifatturiero hanno portato a un aumento delle esportazioni cinesi a maggio. L’indice Flash HSBC cinese sul PMI manifatturiero è salito a 49,7, ben al si sopra delle stime che prevedevano un risultato uguale ad aprile ossia del 48,1.

Nella sessione overnight il dollaro ha recuperate terreno rispetto alle alter principali valute dopo che i verbali dell’ultimo incontro della Fed hanno reso noto che le autorità monetarie si stanno preparando a normalizzare la posizione della politica nonostante non siano previsti nell’agenda aumenti dei tassi di interesse. Il board della Fed ha concordato nel meeting tenutosi ieri che è arrivato il momento di discutere i modi per portare a conclusione i programmi di stimolo monetario dal momento che i rischi inflazionistici sono diventati evidenti a causa delle politiche troppo accomodanti.

Materie Prime

ORO – è scambiato intorno a 1291,00 nel mercato asiatico dopo che la Fed ha dichiarato che le misure di stimolo monetario stanno alimentando il rischio di inflazione e l’andamento dell’ SPDR GOLD trust sta peggiorando.

GREGGIO – sale leggermente il prezzo durante la sessione asiatica ed è scambiato intorno a 104,00 dopo i solidi dati sul settore manifatturiero in Cina, uno dei principali importatori, a maggio.

Calendario economico

GBP – 09:30 GMT – PIL (trim.) – previsione 0,8%
USD – 15:00 GMT – Vendite di case esistenti – previsione 4,68M
Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.