Powered by Investing.com
Il leader europei giovedì hanno rinnovato al governo greco di sinistra l’invito a realizzare le riforme concordate per evitare l’incombente crisi della liquidità che potrebbe obbligarla a uscire dall’euro.

La Grecia ha evitato la bancarotta grazie a due piani internazionali di salvataggio ma ora rischia di ripiombarci entro poche settimane se non riceve altri fondi. Le banche greche hanno registrato i più ampi prelievi sui depositi nell’ultimo mese, segnale preoccupante per le prospettive delle finanze e delle istituzioni del paese.

Valute:

L’EUR/USD è scambiato al ribasso a 1,0623, in flessione dello 0,0225. La coppia continua a scendere e sta aumentando il ritmo. La Grecia sembra essere entrata in una nuova fase di crisi. USD/CAD è stata scambiata al rialzo giovedì. USD/CAD è scambiata a 1,2747, in rialzo di 0,0192. GBP/USD è a 1,4736, in ribasso di 0,0224. Gli scambi sono rimasti deboli; la coppia ha vanificato la maggio parte dei guadagni di ieri e si è mossa al ribasso sulla scia della generale tendenza ribassista. Giovedì anche il cross AUD/USD ha subito pesanti flessioni. Il cross AUD/USD è scambiato intorno a 0,7620, in ribasso di 0,0153. Il trading è stato caratterizzato da elevata volatilità con ampi intervalli di scambio ma la coppia resta debole vicino ai minimi della sessione.

Azioni:

Il DAX 30 ha ceduto lo 0,02 percento a 11.899,4 punti, il CAC 40 ha guadagnato lo 0,07 a 5037,18 rispetto alla chiusura di mercoledì. Il FTSE 100 ha guadagnato lo 0,25 percento per posizionarsi a 6962,32 punti, il Nikkei ha perso lo 0,35 percento per posizionarsi a 14976,56 mentre il NASDAQ ha guadagnato lo 0,19 percento, toccando quota 4992,38. L’IBEX35 ha guadagnato lo 0,37 percento a 11091

Petrolio:

Il petrolio ha perso $1.57 attestandosi a $45,05 al barile alla borsa di New York, estendendo il forte calo che ha ridotto i prezzi di più della metà durante lo scorso anno. Il Brent, un benchmark per il petrolio internazionale usato da molte raffinerie statunitensi, ha ceduto  $1,21 attestandosi a $54,70 al barile a Londra.

Calendario economico di giovedì  19.03.15

GMT Valuta   Previsione Precedente
2:10am AUD Parla il governatore RBA, Stevens    
9:30am GBP Prestiti Netti Settore Pubblico 7,7mld -9,4mld
  EUR Summit Economico UE    
12:30pm CAD CPI core m/m 1,00% 0,20%
  CAD Vendite al dettaglio Core m/m 0,10% -2,30%

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

Avvertenza: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11 e autorizzata dal FSB (www.fsb.co.za), autorizzazione n. 47709. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.