Powered by Investing.com
Il dollaro ha continuato a salire venerdì anche dopo i dati deludenti sull’inflazione negli USA e i dati sulla fiducia dei consumatori che di solito avrebbero influito negativamente sulla valuta statunitense; salgono le aspettative su un rialzo dei tassi da parte della Fed, mossa che si muoverebbe in direzione opposta alle azioni di politica di QE attuate dalle principali banche centrali.

Gli investitori sono ora in attesa dell’incontro della Fed di mercoledì, nella speranza che in quella sede venga deciso quando alzare i tassi.

Valute: La coppia EURUSD ha toccato il minimo a 12 anni sotto $1,05 venerdì, dal momento che la BCE ha iniziato gli acquisti di asset che dovrebbero iniettare più di mille miliardi nell’economia. Il cross GBPUSD è sceso pesantemente sotto quota 1,4800. La coppia USDJPY è rimasta pressoché invariata al di sotto del livello di resistenza a 122,00.

Il prezzo dell’Oro è rimasto invariato intorno a $1.155 l’oncia, dopo nove sedute successive in flessione.

Il Greggio è sceso del 4,12 percento a $45,11 al barile, sulla scia del nuovo rally del dollaro.

Indici: I titoli azionari europei hanno chiuso in rialzo riuscendo a mantenere i guadagni registrati grazie ai rally dei giorni scorsi e grazie al fatto che gli investitori stanno scommettendo che un ulteriore calo dell'euro rilancerà l'economia della regione e aumenterà gli utili delle società esportatrici. I titoli azionari statunitensi hanno perso terreno venerdì con l’S&P 500 direzionato a scendere per la terza settimana di seguito. Il Dow Jones industrial average è sceso dell’0,82 percento, l’S&P 500 dello 0,61 percento e il Nasdaq Composite dello 0,44 percento.


Calendario economico
Lunedì 16 marzo

Ora
(GMT)

Paese/
Regione

Annuncio

Previsione

Precedente

12:30pm

USD

Indice Empire State Manufacturing 

8.1

7.8

1:15pm

USD

Tasso di Utilizzo degli Impianti di produzione

79.50%

79.40%

 

USD

Produzione Industriale m/m

0.30%

0.20%

6:45pm

EUR

Parla il Presidente della BCE, Draghi

 

 



Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

Avvertenza: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11 e autorizzata dal FSB (www.fsb.co.za), autorizzazione n. 47709. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.