Powered by Investing.com
La Banca Centrale cinese ha dichiarato venerdì, dopo il voto sulla Brexit, che manterrà la liquidità a livelli ragionevoli. Il seguito alla decisione della Gran Bretagna di lasciare l’UE, il governatore della BoJ, Haruhiko Kuroda ha detto venerdì che la BoJ è pronta a immettere sufficiente liquidità nel mercato, compreso utilizzando gli esistenti contratti swap con le altre banche centrali al fine di assicurare la stabilità.

L’indice IFO tedesco sulla fiducia delle aziende è salito inaspettatamente il mese scorso a 108,7 da 107,8 del mese scorso. Il risultato non comprende il voto britannico di lasciare l’UE.

La Banca d’Inghilterra aveva dichiarato che non avrebbe ostacolato " le modifiche necessarie” nei mercati finanziari dopo che la sterlina si fosse svalutata in conseguenza alla decisione dei votanti di lasciare l’Unione Europea.

Dopo la sorprendente decisione del Regno Unito di lasciare l’UE, i mercati finanziari hanno reagito alla possibilità che gli aumenti dei tassi della Fed escano dall’agenda e si è iniziato a valutare l’ipotesi che la banca centrale statunitense decida di tagliare il prezzo del denaro. Gli ordinativi di beni durevoli sono scesi più del previsto il mese scorso a -2,2% dal 3,3% del mese precedente. Gli ordinativi di beni durevoli core negli USA sono diminuiti inaspettatamente ad un tasso annuo destagionalizzato pari a -0,3% dallo 0,5% del mese precedente. La fiducia dei consumatori è anch’essa diminuita più del previsto il mese scorso ad un tasso annuo destagionalizzato pari 93,5 dal 94,3 del mese precedente.

Valute: La sterlina ha perso circa il 10% di valore nella sua settimana peggiore dal 1985, dopo che è stata votata l’uscita dall’Unione; il denaro si è spostato verso i più sicuri yen e franco svizzero. Nello stesso tempo l’euro ha perso pesantemente sul dollaro. La coppia EURUSD si è mossa al ribasso tra $1,1427 e $1,0913. Il cross GBPUSD è stato scambiato al ribasso tra $1,5018 e $1,3231. USDJPY è stato scambiato al ribasso tra ¥106,84 e ¥99,03.

Greggio: Il prezzo del greggio ha ceduto circa il 6% mentre la Gran Bretagna votava a favore della Brexit. Sul mercato ICE, il Brent del Mare del Nord ha guadagnato terreno, scambiato tra $51,19 e $47,55. Sul NYME, il light crude statunitense è stato scambiato al ribasso tra $50,44 e $46,75.

Oro:  L’oro ha beneficiato dei timori collegati al voto sulla Brexit e ha toccato il massimo a 27 mesi per poi ritracciare ma è rimasto comunque su buoni livelli venerdì.  Sul Comex di New York, l’oro è stato scambiato al rialzo nell’ampio intervallo tra $1252,95 e $1362,45 l’oncia.

Indici: I titoli azionari asiatici hanno perso terreno venerdì, in particolare Tokyo con gli investitori sconvolti dal risultato del voto del referendum in Gran Bretagna. Alla chiusura di Tokio, il NIKKEI 225 ha perso il 7,92%. Alla chiusura di Shanghai, l’Hang Seng ha ceduto il 2,92%.

I mercati azionari europei hanno registrato un pesante scivolone in seguito al voto sul referendum. A Francoforte, alla chiusura,  il DAX ha ceduto il 6,82%. Alla chiusura di Parigi, il CAC 40 ha ceduto l’8,04%. Alla chiusura di Madrid, l’IBEX 35 ha ceduto il 12,35%. Infine a Londra il FTSE ha chiuso con una flessione del 3,15%.

Wall street ha ceduto terreno venerdì mentre i mercati rigettavano l’idea di un aumento dei tassi da parte della Fed quest’anno e dopo la sorprendente vittoria della Brexit.  Alla chiusura, il Dow Jones Industrial Average ha chiuso in flessione del 3,39%. L’S&P 500 ha ceduto il 3,64% e il Nasdaq composite il 4,12%.
 
Calendario economico
Lunedì 27 giugno 2016:
 

Orario

Valuta

Evento

Previsione

Precedente

 9:00

EUR

Offerta di Moneta M3 a/a

4,80%

4,60%

 9:00

EUR

Prestiti privati a/a

1,60%

1,50%

13:30

USD

Bilancia Commerciale delle merci

-59,5mld

-57,5mld

14:45

USD

Indice PMI Flash Servizi 

52

51,3

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.