Powered by Investing.com
Il dollaro ha chiuso in perdita giovedì rispetto alle altre principali valute dopo la pubblicazione di report contrastanti sull’economia statunitense; un giorno dopo che la Fed ha dichiarato che l’economia non è ancora abbastanza forte da sostenere un rialzo dei tassi di interesse.

Le preoccupazioni sono aumentate in seguito alla situazione di stallo nei dialoghi tra la Grecia e i suoi creditori. La Grecia deve trovare un modo per uscire dall’impasse entro la fine dei giugno, quando dovrà rimborsare 1,6 miliardi di euro (1,8 miliardi di dollari)al FMI o finirà insolvente e costretta ad abbandonare la moneta unica.

Valute:

EUR/USD ha recuperato lo 0,31% a 1,1373, USD/JPY ha chiuso a 122,87 dopo aver toccato quota 122,49, USD/GBP ha chiuso a 1,5884 dopo aver toccato il massimo a sette mesi a 1,5931. USD/CHF ha perso lo 0,525 a 0,9171. USD/CAD ha ceduto lo 0,38% a 1,2187 e AUD/USD ha recuperato l’1,06% a 0,7833.

Indici:

I titoli azionari spagnoli hanno guadagnato terreno dopo la chiusura di Madrid di giovedì, l’IBEX 35 ha chiuso in rialzo dello 0,54%.
Alla chiusura di Parigi, il CAC 40 ha guadagnato lo 0,27%. Il FTSE MIB ha recuperato l’1,06%. A Francoforte, il DAX ha guadagnato l’1,11%. Alla chiusura di Londra il FTSE 100 ha recuperato lo 0,41%. Il Nikkei ha ceduto l’1,13%. Il NASDAQ ha superato il massimo a 15 anni che aveva registrato durante il periodo della bolla speculativa delle imprese legate a Internet mentre l’S&P 500 ha registrato 40 nuovi massimi a 52 settimane.

Materie Prime:

Il brent ha recuperato terreno attestandosi a $64,28 al barile. Il greggio ha toccato quota $60.75 al barile, mentre quello con consegna ad agosto è stato scambiato a $1199,70 all’oncia troy.

Calendario economico di venerdì 19.06.15
 

Ora (GMT)

Valuta

Eventi

Previsione

Precedente

Tutto il giorno

EUR

Incontri ECOFIN

 

 

12:30pm

CAD

CPI core m/m

0,30%

0,10%

 

CAD

Vendite al dettaglio Core m/m

0,30%

0,50%

 

CAD

CPI m/m

0,50%

-0,10%

 

CAD

Vendite al dettaglio m/m

0,70%

0,70%

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.