Powered by Investing.com
USD/JPY – lo yen è rimasto pressoché invariato rispetto al dollaro durante la sessione asiatica ed è scambiato intorno a 102,10 dopo che i dati sulla produzione industriale sono risultati più deboli delle previsioni. La produzione industriale è scesa del 3,3%, ben al di sotto dell’1,2% stimato.

GBP/USD – la sterlina si è indebolita rispetto al dollaro ed è scambiata a 1,6950 dopo la pubblicazione dell‘ottimistico report sulla fiducia dei consumatori negli USA che ha rilanciato le ipotesi secondo cui la Fed nel prossimo incontro di due giorni sulla politica monetaria potrebbe decidere se l’economia è sulla giusta strada per quanto riguarda il valore del dollaro. Il dollaro si è consolidato dopo che l’indice della fiducia dei consumatori è salito a 90,9, dall’86,4 stimato. Questi dati hanno spinto gli investitori a scommettere che oggi la Fed effettuerà nuovi tagli al suo programma mensile di acquisto di bond e farà probabilmente qualche riferimento alla necessità di alzare i tassi di interessi durante il 2015.

USD/CAD – il biglietto verde è salito ieri rispetto al dollaro canadese ed è scambiato a 1,0810 mentre gli investitori restano in attesa della serie di dati economici chiave che saranno pubblicati più tardi in settimana. All’inizio del mese il presidente della Fed, Yellen, ha fatto riferimento al fatto che i tassi di interessi potrebbero salire prima se continuerà la ripresa nel mercato del lavoro.

Materie Prime

ORO – è scambiato intorno a 1299,00 nella sessione asiatica mentre continuano i segnali di incertezza tra il buon momentum che caratterizza l’economia americana da una parte e la richiesta di beni rifugio conseguenza delle continue tensioni in Ucraina dall’altra.

GREGGIO – il prezzo è quotato intorno a 101,00 prima della pubblicazione dei dati governativi che potrebbero mostrare un rafforzamento del consumo di combustibili negli USA.

Calendario economico

USD – 13:15 GMT - Variazione occupazione non agricola ADP – previsione 230 mila
USD – 19:00 GMT – Dichiarazione del FOMC
Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.