Powered by Investing.com
La Banca centrale cinese ha iniettato quasi 20 miliardi di dollari nei mercati monetari, la principale iniezione di liquidità da settembre e i trader sospettano che stia  utilizzando anche le banche statali per rilanciare lo yuan. In una situazione simile a quella in cui si trovò la Fed quando decise di ridurre il suo programma di stimolo all’economia, Pechino sta provando a mettere in campo ampie misure di salvataggio del mercato continuando allo stesso tempo con le riforme per permettere ai mercati di avere maggiore influenza nel determinare il valore dello yuan.

In un report, l’Eurostat ha reso noto che l’inflazione sui prezzi al consumo è aumentata ad un tasso annuo destagionalizzato dello 0,2% il mese scorso, deludendo le aspettative (0,3%) dopo l’incremento dello 0,2% registrato a novembre. In un altro report, l’Ufficio federale di statistica tedesco ha reso noto che il numero dei disoccupati è diminuito ad un tasso annuo destagionalizzato pari a 14000 unità il mese scorso, meglio delle stime che si aspettavano un calo di 6000 unità. Il tasso di disoccupazione tedesco è rimasto stabile al minimo storico del 6,3% a dicembre, in linea con le attese e invariato rispetto al mese precedente.

Valute: Il dollaro ha recuperato terreno sulle altre principali valute martedì con eccezione dello yen sulla scia dei pessimistici dati dell’eurozona sull’inflazione, i timori per la crescita in Cina e le crescenti tensioni per il Medio Oriente.  La coppia EURUSD si è mossa al ribasso tra $1,0839 e $1,0711. Il cross GBPUSD è stato scambiato al ribasso tra $1,4726 e $1,4639. USDJPY è stato scambiato al ribasso tra ¥119,69 e ¥118,80.

Greggio:  Il WTI ha perso pesantemente terreno martedì toccando il minimo a due settimane, con il mercato in attesa di notizie fresche in merito alle scorte negli USA di petrolio e prodotti raffinati per cogliere la forza della domanda del principale consumatore di petrolio. Sul mercato ICE, il Brent del Mare del Nord ha ceduto terreno, scambiato tra $37,58 e $36,26. Sul NYME, il light crude statunitense è stato scambiato al ribasso tra $37,10 e $35,76.

Oro: Il prezzo dell’oro è salito martedì mantenendosi vicino al massimo a 4 settimane toccato la sessione precedente dal momento che le preoccupazioni sulla crescita globale continuano a rilanciare la richiesta di beni rifugio. Sul Comex di New York, l’oro è stato scambiato al rialzo nell’ampio intervallo tra $1.072,10 e $1.081,50 l’oncia.

Indici: In ribasso i principali indici azionari asiatici martedì dopo il pesante sell off della sessione precedente nonostante i tentativi della Cina di rilanciare la fiducia. Alla chiusura di Tokio, il NIKKEI 225 ha guadagnato lo 0,58%. Alla chiusura di Shanghai, l’Hang Seng ha guadagnato lo 0,36%. Nel frattempo, i mercati asiatici europei hanno registrato andamenti negativi.  A Francoforte, alla chiusura, il DAX ha guadagnato lo 0,26%. Alla chiusura di Parigi, il CAC 40 ha guadagnato lo 0,34%. Alla chiusura di Madrid, l’IBEX 35 ha guadagnato lo 0,24%. Infine, a Londra il FTSE ha chiuso con un guadagno dello 0,72%.

Andamento contrastato per Wall Street martedì che ha registrato una piccola ripresa dopo il selloff del primo giorno di trading. Alla chiusura, il Dow Jones Industrial Average ha chiuso in rialzo dello 0,06%. L’S&P 500 ha guadagnato l’0,37% e il Nasdaq composite ha ceduto lo 0,24%.

Calendario economico
Mercoledì 06.01.16:
 

Ora (GMT)

Valuta

Eventi

Previsione

Precedente

10:30pm

GBP

Indice PMI Servizi

55,6

55,9

 2:15pm

USD

ADP Variazione occupazione non agricola

193mila

217mila

2:30pm

CAD

Bilancia Commerciale

-2,6mld

-2,8mld

2:30pm

USD

Bilancia Commerciale

-44,0mld

-43,9mld

4:00pm

USD

Indice PMI ISM Non-Manifatturiero

56

55,9

 4:00pm

USD

Ordinativi all’industria m/m

-0,20%

1,50%

 4:30pm

USD

Scorte Greggio

 

2,6Mln

8:00pm

USD

Verbali Riunione FOMC

 

 

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.