Powered by Investing.com
I mercati azionari asiatici hanno chiuso giovedì un anno caratterizzato da elevata volatilità con il prezzo del petrolio che ha continuato a scendere minando la fiducia degli investitori e tracciando un trend pessimista che potrebbe influenzare anche il 2016. Gli indici azionari americani hanno perso terreno giovedì mattina con l’S&P 500 che è scivolato in territorio negativo a causa del pesante calo per il secondo anno di seguito del greggio. L’andamento delle materie prime ha spinto al ribasso i mercati mondiali dal momento che il petrolio è stato colpito da un eccesso di offerta globale che potrebbe continuare anche nel 2016.

Valute:

Il dollaro è rimasto in terreno positivo giovedì, l’ultimo giorno di trading del 2015, nonostante la pubblicazione dei dati economici poco ottimistici provenienti dagli USA. I volumi sono rimasti contenuti dal momento che molti trader avevano già chiuso le posizioni prima della fine dell’anno riducendo la liquidità nel mercato.

EURUSD è stato scambiato tra 1,0937 e 1,0854.
Il cross EURGBP è stato scambiato tra 0,7335 e 0,7384.
GBPUSD è stato scambiato tra $1,4734 e 1,4845.
Il cross USDJPY  è stato scambiato tra 120,00-120,58.

Greggio:

Il prezzo del petrolio ha registrato giovedì livelli che non si vedevano da più di un decennio; i future sul petrolio WTI hanno registrato una flessione pari al 31% nel 2015, il Brent del 36% con i timori per l’eccesso di offerta che hanno continuato a dominare il mercato per la maggior parte dell’anno. Il WTI è stato scambiato tra $36,23 e $37,76 al barile mentre il Brent è stato scambiato tra $36,11 e $37,87 al barile.

Oro:

l prezzo dell’oro non ha trovato una direzione precisa per tutta la giornata di giovedì con volumi bassi in attesa delle festività per l’anno nuovo. Il metallo prezioso sta per registrare una flessione annuale pari all’11% nel 2015, la terza flessione annuale consecutiva con le ipotesi su quando la FED avrebbe deciso l’aumento dei tassi di interesse che hanno dominato l’attenzione degli investitori per la maggior parte dell’anno. L’oro è stato scambiato tra $1057,50 e $1062,70 l’oncia.

Indici:

L’Hang Seng si è mosso leggermente al rialzo chiudendo a + 0,15% a 21914,40 punti. Anche a Tokyo il Nikkei 225 ha chiuso in rialzo dello 0,27% a 19033,71. In Europa, il DAX30 ha chiuso in ribasso dell’1,08% a 10743, il CAC40 ha ceduto lo 0,52% chiudendo a 4677,14 punti el’IBEX35 ha ceduto lo 0,83% chiudendo a 9561,50 punti. Infine a Londra, il FTSE100 ha ceduto lo 0,39% chiudendo a 6249,50. A Wall Street, nel momento in cui è stato scritto questo report, il DOW30 cedeva lo 0,26%, l’S&P500 lo 0,26% e il NASDAQ lo 0,33%.


Calendario economico: Lunedì 4.1.16
 

Orario

Valuta

Evento

Previsione

Precedente

Tutto il giorno

EUR

Germania Indice CPI Prelim. m/m

 

0,10%

9:15am

EUR

Spagna Indice PMI Manifatturiero

 

53,1

10:30am

GBP

Indice PMI Manifatturiero

 

52,7

10:30am

GBP

Prestiti netti ai privati m/m

 

4,8mld

4:00pm

USD

Indice PMI ISM Manifatturiero

 

48,6

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.