Powered by Investing.com
La banca nazionale svizzera ha cancellato l'accordo che fissava il cambio tra euro e il franco svizzero a 1,2; una politica che era stata decisa più di tre anni fa per evitare che la valuta svizzera diventasse troppo forte e danneggiasse l’economia. La banca nazionale svizzera ha inoltre tagliato il tasso di interesse, portandolo in territorio negativo, di 50 punti base a -0,75% nel tentativo di attutire la crisi. Dopo l’annuncio, il franco svizzero ha recuperato più del 30% in pochi minuti toccando il massimo sull’euro che è arrivato a essere scambiato a 0,86 franchi. Colti di sorpresa, molti fondi speculativi e altri hedge fund hanno liquidato le loro posizioni corte sullo yen per coprire le perdite sul franco svizzero, ha spiegato un analista del Forex.

Il piano di monetary easing della BCE è così ampiamente previsto per la prossima settimana che l’effetto sarà quello di spingere l’euro al ribasso sul dollaro. I trader sostengono che il piano di acquisto di obbligazioni da parte della BCE porterà a un’iniezione di euro freschi sul mercato ma ciò finirà per far confluire fondi verso il franco svizzero, essendo quest’ultimo considerato una valuta rifugio.

Materie Prime

ORO – il prezzo è scambiato intorno a 1260,00 grazie alla richiesta di beni rifugio dopo l’inaspettata mossa della banca svizzera. Gli investitori stanno convogliando il proprio denaro verso il metallo prezioso, spesso considerato un investimento alternativo agli asset più rischiosi.

GREGGIO – scende il prezzo che è scambiato intorno a 47,00 dopo che i deboli dati economici provenienti dagli USA avevano ridato slancio alla richiesta di greggio. All’inizio della sessione di trading di ieri il greggio si era mosso al rialzo portandosi sopra quota 51 dollari al barile dopo lo scivolone del dollaro. La reserve bank di Philadelphia ha pubblicato un’indagine in cui mostra che l’attività industriale nella regione dell’Atlantico centrale è cresciuta questo mese al ritmo più lento.

Calendario economico

EUR– 15:00:00 GMT – CPI – previsione -0,2%
USD – 18:30 GMT – Indice CPI Core – previsione 0,1%
USD – 20:00 GMT – Michigan Consumer sentiment (Fiducia dei consumatori)- previsione 94,1

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

Avvertenza: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11 e autorizzata dal FSB (www.fsb.co.za), autorizzazione n. 47709. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.