Powered by Investing.com
Un’altra giornata interessante per i mercati con il trading degli investitori influenzato dagli ordinativi dei beni durevoli che hanno mostrato dati peggiori delle stime negli USA e alcuni dati sugli utili delle principali società che hanno mostrato risultati deludenti. I mercati stanno dando alla Grecia il beneficio del dubbio facendo salire leggermente la quotazione dell’euro. I mercati sono in attesa dei verbali del FOMC che saranno rilasciati domani e che potrebbero rivelare un aumento dei tassi di interesse dopo il lungo periodo di stagnazione dei tassi. Il mercato è in attesa anche del dato sul CPI australiano.

Valute: L’Euro è salito per il secondo giorno sul dollaro, prima del meeting della Fed che potrebbe frenare le aspettative di un aumento dei tassi di interesse negli USA nel breve periodo. In generale, il dollaro perde terreno rispetto alle altre principali valute, quali l’euro, la sterlina e lo yen. Il franco svizzero perde terreno sull’euro, in calo di quasi il 2% a 1,03845, un livello che non si vedeva dalla pubblicazione dei verbali che erano seguiti alla rimozione del cambio fisso da parte della Banca Nazionale Svizzera con i trader che stanno speculando se la banca svizzera deciderà di intervenire per indebolire il franco. Lo yen recupera leggermente dopo che il ministro dell’economia Amari ha affermato non è ancora stato stabilito in calendario quando l’inflazione dovrà raggiungere l’obiettivo del 2%.

EUR USD, la coppia di valute più popolare è salita a 1,1418 durante la giornata di contrattazioni ma poi ha ripiegato a causa della volatilità che ha caratterizzato la sessione di trading europea.

L’Oro si è leggermente stabilizzato ma è scambiato sempre vicino ai minimi una settimana prima della riunione della Fed e mentre i ministri delle finanze europei hanno deciso di lavorare insieme al nuovo primo ministro greco per far rimanere la Grecia nell’euro. Il prezzo ha guadagnato terreno dopo i dati deludenti degli ordinativi dei beni durevoli negli USA. Attualmente è scambiato tra 1240 e 1310.

Greggio: Il petrolio continua a essere scambiato intorno ai minimi a sei anni mentre la dichiarazione dell’OPEC di ieri secondo cui i prezzi potrebbero salire anche senza nuovi investimenti nella produzione non è riuscita a convincere i mercati e il petrolio ha continuato a essere scambiato intorno a quota 45,75.

Indici: I titoli azionari europei sono scesi dal massimo a sette anni dopo che società come Siemens AG e Royal Philips NV hanno pubblicato utili molto deludenti e i titoli azionari greci sono crollati. Il DAX30, il CAC40, l’IBEX35, il MIB40e il FTSE100 hanno tutti chiuso in perdita. Anche i titoli azionari statunitensi hanno perso terreno a causa della flessione degli ordinativi dei beni durevoli e dei deludenti risultati di società quali Caterpillar Inc. e Microsoft Corp. che hanno ridestato le preoccupazione degli investitori in merito alla solidità dell’economia.

Calendario economico

mercoledì 28 gennaio

Ora (GMT)  Paese/Regione Annuncio Previsione Precedente
00:30 AU CPI q/q 0,3% 0,5%
07:00 SWI Indicatore dei Consumi UBS   1,29
07:00 EUR Germania Prezzi beni importati  m/m -1,4% -0,8%
15:30 US Scorte Greggio 4,2M 10,1M
19:00 US Dichiarazione del FOMC    
19:00 US Tasso dei Federal Fund <0,25% <0,25%
20:00 NZ Tasso cash Ufficiale 3,50% 3,50%
20:00 NZ RBNZ: Decisione tassi interesse    
21:45 NZ Bilancia Commerciale -48M -213M
23:00 AU Indice Anticipatore CB m/m   -0,2%
23:50 JPN Vendite al Dettaglio a/a 1,1%  0,5%

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

Avvertenza: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11 e autorizzata dal FSB (www.fsb.co.za), autorizzazione n. 47709. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.