Powered by Investing.com
USD/JPY – lo yen giapponese ha guadagnato terreno sul dollaro nel mercato asiatico dopo che la Banca del Giappone ha mantenuto invariata la politica monetaria. Il governatore Kuroda e i suoi colleghi hanno deciso di ampliare il programma di stimolo. La banca del Giappone si è impegnata ad incrementare la base monetaria al ritmo annuo di 80 mila miliardi di yen (670 miliardi di dollari) attraverso l’acquisto di obbligazioni governative e asset rischiosi. Ha inoltre aumentato le sue previsioni di crescita del PIL per il prossimo anno al 2,1%.

NZD/USD – il dollaro neozelandese si è mantenuto in territorio negativo rispetto alla altre principali valute ed è scambiato intorno a 0,7660 sul dollaro statunitense nel mercato asiatico dopo che il prezzi al consumo sono scesi dando così la possibilità alla banca centrale di mantenere stabili i costi dei finanziamenti per un prolungato periodo di tempo. L’indice CPI nel quarto trimestre ha mostrato una flessione dell’inflazione dello 0,2%, al di sotto delle previsioni.

Il dollaro è rimasto su livello elevati rispetto alle altre principali valute dopo che il fondo monetario internazionale ha tagliato le sue previsioni sulla crescita economica globale per il 2015 dal momento che la modesta crescita economica in Cina è riuscita a ridare slancio alla fiducia degli investitori.

USD/CAD – il dollaro canadese ha toccato i livelli più bassi degli ultimi cinque anni sul dollaro statunitense ed è scambiato intorno a 1,2100 sulla base dell’ipotesi secondo cui la banca centrale potrebbe abbassare i tassi di interesse invece di alzarli quando domani saranno presentate le prospettive di crescita.

Materie Prime

ORO – ha esteso i guadagni ed è scambiato intorno a 1302,00 dal momento che la frenata del dollaro e l’incertezza in merito alla possibilità che la banca centrale annunci nuove misure di stimolo stanno spingendo gli investitori ad investire nel metallo.

GREGGIO – il prezzo è scambiato intorno a 47,00. L’istituto americano del petrolio rilascerà domani le sue stime sulle scorte di petrolio relative alla settimana scorsa.

Calendario economico

GBP – 09:30 GMT – Verbali riunione MPC
USD – 13:30 GMT – Permessi di costruzione – previsione 1,055M

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.