Powered by Investing.com
NZD/USD – il tasso annuo dell’inflazione in Nuova Zelanda ha subito una forte accelerazione nel quarto trimestre e gli economisti si aspettano che la banca centrale alzerà i tassi di interesse. Il dollaro neozelandese è stato scambiato intorno a 0,8320 durante la sessione asiatica.

I prezzi al consumo sono saliti dell’1,6%, al ritmo più elevato da inizio 2012. L’incremento dell’inflazione,
il consolidarsi della fiducia nelle imprese, l’aumento dei prezzi delle case stanno consolidando la possibilità che la banca centrale neozelandese possa alzare il tasso di interesse ufficiale dal minimo record del 2,5%. Il tasso è rimasto invariato da marzo 2011. L’apprezzamento della valuta
negli ultimi sei mesi ha limitato il costo delle importazioni e ha aiutato a contenere l’inflazione anche
di fronte a un’accelerazione della crescita economica.

GBP/USD – l’attenzione degli economisti sarà concentrata questa settimana nel capire la reazione della bank of England di fronte al rafforzamento del mercato del lavoro nel Regno Unito e alla contrazione della disoccupazione. La sterlina è stata scambiata intorno a 1,6420 nel mercato asiatico. L’economia britannica sta affrontando la fase di maggiore espansione dal 2007 sostenuta sia dalla fiducia dei consumatori che dalla congiuntura positiva del mercato edilizio.

Materie Prime

ORO – è sceso a 1252,00 nel mercato asiatico, dopo tre giorni di rialzi che avevano portato il prezzo ai massimi – 1259,00 - delle ultime 6 settimane, con gli investitori stanno valutando l’impatto del rally sulla domanda e il dollaro si rafforza. La fase rialzista dell’oro durata 12 anni si è conclusa nel 2013 quando la Federal Reserve ha deciso di tagliare il piano mensile di acquisti che alimentava i prezzi degli asset e anche l’inflazione.

GREGGIO – è scambiato intorno a 94,15 nella sessione asiatica. Il greggio ha guadagnato settimana scorsa l’1,5% dopo che l’Energy information administration ha dichiarato il settimo calo settimanale nelle scorte di greggio negli USA.

Calendario economico

EUR – 10:00 GMT – Indice ZWE clima economico – previsione 70,2

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.