Powered by Investing.com
I costi del finanziamento al governo greco che durano da tre anni sono saliti di tre punti percentuali toccando quota 20% mentre i titoli bancari sono stati pesantemente colpiti dalla decisione della BCE di ritirare il suo finanziamento al settore finanziario del paese. La decisione della BCE di non accettare più le obbligazioni greche in cambio di finanziamenti significa spostare il peso verso la banca centrale di Atene e i suoi creditori. La decisione della BCE ha fatto fuori la Grecia dai mercati, infatti l’indice FTATBNK della borsa valori di Atene ha perso ben il 22,6% all’apertura.

Le notizie provenienti dalla Grecia e le previsioni economiche di crescita dell’UE hanno spinto al rialzo l’euro rispetto alle altre principali valute. Gi economisti hanno previsto che l’economia dell’eurozona crescerà dell’1,3% nel 2015 e dell’1,9% nel 2016. I principali fattori che porteranno alla crescita economica saranno la flessione della valuta e il costo contenuto del petrolio. Si prevede che l’economia tedesca, francese e spagnola cresceranno ancora mentre il PIL del Regno Unito dovrebbe crescere del 2,6% invece che del 2,7%; l’economia greca dovrebbe crescere del 2,5% invece che del 2,9% come inizialmente previsto.

Valute

L’EURO è cresciuto dello 0,78% sul dollaro a $1,14340 dopo avere toccato il minimo a $1,13040. Questo rialzo è stato favorito dal più forte aumento degli ordinativi all’industria in Germania dal 2008. La coppia ha toccato il livello più alto a 1,1455$ e il minimo a 1,1302$. L’euro ha anche toccata quota 1.06425 sul franco, il livello più alto dal 15 gennaio ossia dal giorno in cui è stato abbandonato il cambio fisso tra franco e euro.

Il dollaro canadese ha mostrato ampie oscillazioni questa settimana, guadagnando 140 punti giovedì. Il CAD ha reagito positivamente ai solidi dati sulla Bilancia Commerciale dal momento che il deficit commerciale è rimasto invariato a -0,6 miliardi di dollari. La coppia USD/CAD ha aperto a 1,2439, ha toccata il massimo a 1,2586 e il minimo a 1,2409 .

Il dollaro statunitense ha rallentato la sua corsa dopo i dati sull’aumento del deficit commerciale a dicembre, mentre il report positivo sugli ordinativi all’industria in Germania ha favorito l’euro. Il dollaro ha guadagnato lo 0,17 sullo yen attestandosi a 117,46 yen. Il dollaro ha perso lo 0,1 percento sul franco svizzero a 0,9247 franchi.

Greggio: Nonostante il rialzo del 3,1% che ha portato il petrolio a $49,93 al barile, il greggio rimane a meno del 50% del suo valore di giugno.

Indici: Il Dow Jones ha guadagnato 117,49 punti, ossia lo 0,66 percento, toccando quota 17.790,51 punti. L’S&P 500 ha guadagnato 13,81 punti, ossia lo 0,68%, toccando quota 2.055,32. Il NASDAQ è salito di 28,51 punti, ossia 0,6 punti a 4.745,21.

L’Oro è sceso leggermente perdendo lo 0,8% al momento che le richieste di sussidi alla disoccupazione negli USA hanno superato le stime. L’oro è scambiato intorno a $1262,42.

Fonti: reuters.com, marketpulse.com, forexfactory.com

Data 6 feb

Momento

Valuta

Impatto

Annuncio

Previsione

Precedente

02:30

AUD

Massimo

Dichiarazione Politica Monetaria dell’RBA

N/d

N/d

 

10:00

CHF

Medio

Riserve valute estere

N/d

495,1mld

 

10:15

CHF

Medio

Vendite al Dettaglio a/a

0.40%

-1.20%

 

11:30

GBP

Medio

Bilancia Commerciale

-9mld

-8,8 mld

 

15:30

CAD

Massimo

Approvazione Permessi di Costruzione m/m

4.80%

-13.80%

 

CAD

Massimo

Variazione Occupazione

-4,7mila

-4,3mila

 

CAD

Massimo

Tasso di Disoccupazione

6.70%

6.60%

 

15:30

USD

Massimo

Variazione occupazione non agricola

236mila

252mila

 

USD

Massimo

Tasso di Disoccupazione

5.60%

5.60%

 

USD

Medio

Retribuzione media oraria m/m

0.30%

-0.20%

 

19:45

USD

Medio

FOMC parla il membro Lockhart

N/d

N/d

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.