Powered by Investing.com
AUD/USD – La banca centrale australiana ha mantenuto il suo tasso al minimo record del 2,5% come previsto dopo il meeting del Consiglio tenutosi martedì che ha dichiarato che il prossimo sarà un periodo caratterizzato dalla stabilità dei tassi di interesse. Anche secondo la banca centrale le condizioni nei paesi emergenti sono considerevolmente più impegnative rispetto a un anno fa. Il dollaro ustraliano ha recuperato terreno dopo la decisione sui tassi di interesse ed è attualmente scambiato intorno a 0,8880 nel mercato asiatico.

USD/JPY – la coppia è scesa dello 0,3% a 101,25. La politica monetaria più accomodante della Banca del Giappone avrà come conseguenza di accelerare l’inflazione su base annua rispetto all’obiettivo del 2% fissato dalla banca centrale dalla fine dell’attuale anno fiscale a marzo 2015 per i prossimi 12 mesi, secondo quanto affermato dal governatore giapponese.

GBP/USD – la sterlina ha perso terreno per il quinto giorno consecutivo nei confronti del dollaro ed è scambiata nel mercato asiatico intorno a 1,6295 dopo che un report ha mostrato che l’attività manifatturiera nel Regno Unito è cresciuta a gennaio meno delle attese. L’indice della produzione industriale, basato su un’indagine sui responsabili degli acquisti, è sceso a 56,7 dal 57,2 registrato a dicembre.

Materie Prime

ORO – il prezzo dell’oro è salito dopo che i dati sul settore industriale negli USA hanno deluso le attese. L’oro è scambiato intorno a 1258,00 sul mercato asiatico. L’oro e il dollaro tendono ad avere un andamento inverso e le misure di stimolo attuate dalla Fed continuano ad attirare l’attenzione verso l’oro come bene rifugio.

GREGGIO – il prezzo del greggio continua ad avere un andamento altalenante sul mercato asiatico ed è scambiato a 96,50 dopo che i dati sul comparto manifatturiero in USA hanno deluso le aspettative.

Calendario economico

USD– 15:00 GMT – Ordinativi all’industria (m) – previsione -1,7%
NZD – 21:45 GMT - Variazione dell’occupazione (trim.) previsione - 0,6%

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

Avvertenza: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11 e autorizzata dal FSB (www.fsb.co.za), autorizzazione n. 47709. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.