Powered by Investing.com
AUD/USD – il dollaro australiano ha recuperato lo 0,6% nella sessione asiatica posizionandosi a 0,8960. L’Ufficio australiano di Statistica ha reso noto che il disavanzo commerciale del paese è salito a 468 milioni di dollari australiani a dicembre dagli 83 milioni di novembre; le attese erano per un disavanzo pari a 300 milioni. Anche le vendite al dettaglio nel paese sono cresciute a dicembre dello 0,5%.

GBP/USD – la sterlina ha perso terreno ieri dopo che i dati hanno mostrato che l’attività nel settore trainante l’economia nel Regno Unito ha rallentato inaspettatamente a gennaio e la valuta inglese è scambiata intorno a 1,63 nella sessione asiatica. L’indice PMI dei servizi nel Regno Unito è arrivato ai minimi degli ultimi 7 mesi a 58,3; le attese erano per un risultato pari a 59,0.

Negli USA l’indagine ADP ha mostrato che gli occupati nel settore privato sono aumentati di 175.000 unità a dicembre, al di sotto comunque delle stime che prevedevano un incremento di 180.000 unità. Ciò ha avuto come conseguenza una contrazione della domanda del dollaro. Il report ufficiale sull’occupazione che sarà pubblicato venerdì dovrebbe mostrare un rimbalzo nella crescita dei posti di lavoro a gennaio dopo che un inverno particolarmente freddo ha mantenuto l’incremento fermo a 74.000 unità a dicembre.

Materie Prime

GREGGIO – è scambiato vicino al prezzo più alto degli ultimi tre giorni a 97,50 dopo che il report del governo statunitense ha mostrato un calo delle giacenze di olio combustibile distillato dal momento che l’inverno decisamente rigido ha aumentato la domanda di combustibili. Le forniture di olio combustibile distillato e diesel sono scese di 2,36 milioni di barili attestandosi a 113,8 milioni.

ORO – è sceso il prezzo dell’oro dal livello massimo raggiunto nell’ultima settimana a 1256,00 durante la sessione asiatica dal momento che i guadagni registrati dai titoli azionari e dalle valute dei mercati emergenti hanno diminuito la domanda di investimenti in strumenti alternativi.

ARGENTO –è salito del 2 % arrivando a 19,95 nella sessione asiatica.

Calendario economico

GBP – 12:00 GMT – decisione sui tassi di interesse – previsione 0,5%
EUR – 12:45 GMT – decisione sui tassi di interesse previsione 0,25%
EUR - 13:30 GMT - Conferenza Stampa BCE
Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.