Powered by Investing.com
AUD/USD – il dollaro australiano ha perso terreno dopo che gli investimenti aziendali hanno registrato il più pesante calo degli ultimi 4 anni. La valuta è scambiata intorno a 0,8930 nel mercato asiatico. L’ufficio di statistica australiano ha reso noto che la spesa in conto capitale nel quarto trimestre è diminuita del 5,2% contro l’1% atteso.

NZD/USD – L’ufficio di statistica in Nuova Zelanda ha reso noto che il disavanzo commerciale a gennaio è salito a 306 milioni di dollari neozelandesi rispetto ai 216 milioni stimati. La coppia è scambiata intorno a 0,8320 durante la sessione asiatica. Non era mai stato registrato un disavanzo maggiore a gennaio.

Il dollaro statunitense è stato vicino a toccare il massimo a due settimane contro le altre principali valute prima che il presidente della Fed, Janel Yellen parli oggi sulla scia delle prospettive che vedono la banca centrale continuare a diminuire il suo piano di acquisto di bond.

Sta diminuendo la fiducia degli hedge fund verso la banca del Giappone mentre continuano i tagli sulle posizioni short sullo yen. Gli hedge fund stanno perdendo fiducia nella capacità del governatore della banca del Giappone, Kurodas, di mantenere la svalutazione dello yen per rilanciare la crescita e allontanare lo spettro della deflazione; ci si aspetta che si realizzi un secondo programma di monetary easing.

Materie Prime

Greggio – è scambiato intorno a 102,30 nel mercato asiatico sulla scia delle notizie secondo cui le scorte di olio combustibile sarebbero cresciute meno delle attese, una delle conseguenze del freddo inverno sulle scorte del paese.

ORO – ha amplificato le perdite dopo il livello massimo raggiunto nelle ultime 17 settimane ed è scambiato a 1327,00 nel mercato asiatico dopo i dati sul settore immobiliare che hanno superato le stime e supportato le attese secondo cui la Fed continuerà il suo piano di riduzione degli stimoli economici.

Calendario economico

USD – 13:30 GMT – Beni durevoli Core (M) – previsione -0,3%
USD – 15:00 GMT – parla il presidente della Fed, Yellen

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

Avvertenza: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11 e autorizzata dal FSB (www.fsb.co.za), autorizzazione n. 47709. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.