Powered by Investing.com
AUD/USD – il dollaro australiano si è indebolito rispetto al dollaro statunitense ed è scambiato intorno a 0,8995 nella sessione asiatica dopo la pubblicazione del risultato dei premessi di costruzione che misura la variazione nel valore totale dei progetti di costruzione che è sceso dell’1% nel quarto trimestre mentre le previsioni stimavano un aumento dell’1,7%; continuano inoltre le preoccupazioni
sul rallentamento economico in Cina, il principale partner dell’Australia.

GBP/USD – la sterlina si è consolidata rispetto al dollaro ieri ed è scambiata a 1,6680 dopo che la pubblicazione di un debole report sulla fiducia dei consumatori negli USA ha spinto gli investitori a ipotizzare che la FED potrebbediminuire le misure di stimolo economico rispetto a quanto previsto se la ripresa non dovesse decollare.

Janet Yellen ha dichiarato questo mese che l’economia si è rafforzata abbastanza da rendere possibile un taglio degli stimoli monetari aggiungendo che solo un decisivo cambiamento delle prospettive economiche potrebbe portare la banca centrale a rallentare il ritmo del tapering sugli acquisti di bond.

Materie Prime

ORO – è scambiato intorno a 1342,00 durante la sessione asiatica dopo aver toccato il massimo a 16 settimane nella sessione overnight e dopo i deludenti dati della fiducia dei consumatori negli USA che hanno fatto aumentare le ipotesi secondo cui la Fed potrebbe rallentare il ritmo del tapering sulle misure di stimolo monetario rispetto a quanto inizialmente previsto. L’indice di forza relativa a 14 giorni era oggi a 72 e considerando che dal 24 febbraio tale indice è stato al di sopra di 70, per chi studia i grafici questa situazione potrebbe indicare che i prezzi sono pronti a subire un’inversione di tendenza.

GREGGIO – è scambiato intorno a 101,70 nella sessione asiatica. Un report del settore ha mostrato che le scorte sono diminuite al punto di consegna per i contratti sul greggio negli USA.

Calendario economico

GBP– 09:30 GMT – PIL (trim.) – previsione 0,7%
USD – 15:00 GMT – vendite di case nuove – previsione 400mila

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.