Powered by Investing.com
La Banca Centrale Cinese manterrà sostanzialmente stabile lo yuan continuando al contempo a portare avanti le riforme al fine di migliorare il regime valutario, ha reso noto in un suo annuncio in cui ha sintetizzato il suo incontro del quarto trimestre sulla politica monetaria.

Nei tre mesi conclusi a ottobre (ultimi dati disponibili) la produzione industriale in Francia, Italia e Spagna è salita al tasso annuo del 2,3%, 1,9% e 2,9% rispettivamente. Tutti questi numeri sono ben al di sopra della media dell’area euro (1,5%) e forniscono segnali positivi di un possibile ripresa per l’UE.

La fiducia dei consumatori negli USA è migliorata più del previsto a dicembre, rilanciando l’ottimismo sulla solidità dell’economia, secondo quanto riportato dai dati del settore martedì. In un report, il Conference Board, un gruppo di ricerche di mercato, ha reso noto che il suo indice di fiducia dei consumatori è salito a 96,5 questo mese dal 92,6 registrato a novembre, il cui dato era stato rivisto dal 90,4 della lettura precedente. Gli analisti si aspettavano che l’indice salisse a 93,8 a dicembre.

Valute: Il dollaro ha mantenuto i guadagni sulle altre principali valute martedì dopo che i dati hanno mostrato che la fiducia dei consumatori è migliorata più del previsto questo mese e che il disavanzo commerciale delle merci negli USA è aumentato meno delle attese a novembre. La coppia EURUSD si è mossa al ribasso tra $1,0992 e $1,0900. Il cross GBPUSD è stato scambiato al ribasso tra $1,4914 e $1,4786. USDJPY è stato scambiato al rialzo tra ¥120,24 e 120,51.

Greggio:  Il prezzo del petrolio ha recuperato più del 2% martedì, riprendendosi dalla flessione del 3,4% della sessione precedente. Le oscillazioni del mercato sono a ascrivere prevalentemente ai modesti volumi di trading che caratterizzano i movimenti di fine anno. Sul mercato ICE, il Brent del Mare del Nord ha guadagnato terreno, scambiato tra $36,96 e $37,98. Sul NYME, il light crude statunitense è stato scambiato al rialzo tra $36,62 e $37,94.

Oro: Il prezzo dell’oro ha registrato pochi cambiamenti martedì a causa dei bassi volumi durante il periodo delle festività di fine anno. Sul Comex di New York, l’oro è stato scambiato al ribasso nell’ampio intervallo tra $1.074,60 e $1.066,80 l’oncia.

Indici: I titoli azionari hanno chiuso prevalentemente al rialzo con il Nikkei in positivo e i titoli azionari cinesi che hanno provato a rimbalzare dal pesante calo accumulato nell’ultimo mese grazie al positivo andamento dei titoli finanziari. Alla chiusura di Tokio, il NIKKEI 225 ha guadagnato lo 0,58%. Alla chiusura di Shanghai, l’Hang Seng ha guadagnato lo 0,36%. 

I titoli azionari europei hanno registrato performance positive nonostante i volumi bassi registrando comunque il peggior dicembre dal 2002. Alla chiusura a Francoforte il DAX ha guadagnato l’1,90%. Alla chiusura di Parigi, il CAC 40 ha guadagnato l’1,72%. Alla chiusura di Madrid, l’IBEX 35 ha guadagnato l’1,26%. Infine, a Londra il FTSE ha chiuso con un guadagno dello 0,98%.

Wall street si è ripresa martedì grazie al modesto guadagno registrato dall’S&P500 trascinato dai titoli Amazon e Apple e ai prezzi del greggio che hanno fatti salire il prezzo dei titoli energetici. Alla chiusura il Dow Jones Industrial Average ha guadagnato l’1,10%. L’S&P 500 ha guadagnato l’1,16% e il Nasdaq composite l’1,33%.

Calendario economico
Mercoledì 30.12.15:

Orario Valuta   Previsione Precedente
9:00am EUR  Spagna Indice Flash CPI a/a 0,10% -0,30%
10:00am EUR Offerta di Moneta M3 a/a 5,20% 5,30%
4:00pm USD Vendite di Case in corso m/m 0,60% 0,20%
 4:30pm USD Scorte Greggio   -5,9M

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

Avvertenza: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11 e autorizzata dal FSB (www.fsb.co.za), autorizzazione n. 47709. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.