Powered by Investing.com
I titoli azionari asiatici hanno risentito dell’andamento di Wall Street e hanno perso terreno venerdì; i titoli giapponesi sono tornati in territorio negativo dopo essere rimbalzati sulla scia dell’annuncio della Banca centrale americana che vorrebbe espandere il suo programma di stimolo all’economia. I titoli azionari europei hanno aperto in ribasso venerdì mentre i mercati hanno preso una pausa dopo il forte rally della sessione precedente in cui la Fed aveva preso la decisione di alzare i tassi. Gli indici azionari europei statunitensi hanno perso terreno nelle prime ore della mattina di venerdì, mentre il prezzo del greggio ha registrato la sua terza settimana consecutiva in perdita a causa delle preoccupazioni sull’eccesso di offerta.

Valute: Il dollaro è rimasto moderatamente in territorio negativo rispetto alle altre principali valute venerdì, mentre i mercati hanno digerito la decisione di alzare i tassi assunta dalla Fed per la prima volta dopo dieci anni. Lo yen si è rafforzato dopo che la Banca del Giappone ha deciso di continuare a espandere la base monetaria al ritmo annuale di 80 mila miliardi di yen. EURUSD si è mosso al rialzo toccando il massimo intraday di 1,1011 per poi chiudere allo stesso prezzo di apertura del giorno. Il cross ha oscillato tra 1,0802 e 1,1011. Il cross GBPUSD è rimasto praticamente stabile oggi, scambiato tra 1,4886 e 1,4950. USDJPY ha ceduto quasi l’1% dal massimo intraday di 123,52 dopo l’annuncio della BoJ scendendo fino a 121,06.

Greggio: Il greggio è sceso al livello più basso degli ultimi sei anni a New York dal momento che un numero crescente di impianti di trivellazione negli USA hanno reso noto che l’eccesso di fornitura sarà prolungato. Il greggio è stato scambiato tra $34,25 e $35,56 al barile mentre il Brent è stato scambiato tra $36,42 e $37,72.

Oro: L’oro è rimbalzato venerdì lontano dai minimi a sei anni toccati precedentemente riprendendosi dalle pesanti perdite del sell off della sessione precedente con gli investitori che hanno continuato a digerire la storica decisione della Fed. Il minimo intraday dell’oro è stato oggi toccato a 1049,60 e il massimo a 1070,60.

Indici: L’indice Nikkei ha ceduto l’1.90% chiudendo a 18986,80.  Anche l’Hang Seng ha perso terreno in flessione dello 0,53% e ha chiuso a 21755,56. Il DAX 30 ha ceduto l’1,21% chiudendo a 10608. Anche il CAC 40 ha perso l’1,12% chiudendo a 4625. A Madrid, l’IBEX 35 ha ceduto l’1,63% chiudendo a 9717, e a Londra il FTSE100 ha perso lo 0,82% chiudendo a 6052,42. A Wall Street, il Dow ha ceduto l’1,90%. Anche l’S&P 500 ha perso l’1,56%. Il NASDAQ ha chiuso cedendo l’1,40%.

Calendario economico: Lunedì 21.12.15

Non è previsto nessun importante annuncio economico per lunedì.
Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

Avvertenza: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11 e autorizzata dal FSB (www.fsb.co.za), autorizzazione n. 47709. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.