Powered by Investing.com
Il primo ministro greco, Alexis Tsipras, si è dichiarato fiducioso di arrivare a un accordo generale con i creditori internazionali entro due settimane, dopo aver reimpastato la sua squadra di negoziazione ed aver escluso il ministro delle finanze che aveva fatto infuriare i partner dell’eurozona. Tsipras ha inoltre affermato che potrebbe ricorrere al referendum se i creditori insistessero con richieste ritenute inaccettabili dal suo governo di sinistra, eletto per prendere le distanze dalle misure di austerity.

Valute:

USD/JPY ha perso leggermente terreno nella sessione statunitense pomeridiana scendendo a  118,89 yen, il dollaro si è portato sopra quota 119 toccando il massimo a 119.20, prima di scendere al minimo del giorno a 118,81; EUR/USD ha toccato quota 1,0972, il miglior risultato dal 6 aprile, in rialzo dello 0,77%. Il dollaro statunitense è rimasto stabile verso il dollaro canadese martedì, vicino al minimo a tre mesi, USD/CAD ha toccato quota 1,2050 nelle prime ore della sessione statunitense, il minimo dal 20 gennaio. La coppia si è poi consolidata a 1,2090. GBP/USD ha toccato il minimo a 1,5177 e subito dopo la pubblicazione di alcuni dati economici si è portato intorno a quota 1.5225.

Indici:

I titoli azionari europei hanno perso terreno martedì dopo la pubblicazione dei dati societari risultati più deboli delle previsioni, in particolare del gruppo Atlas Copco e Commerzbank. L’IBEX 35 ha ceduto lo 0,28% a 11607,70. A Parigi, il CAC 40 ha perso l’1,81% per attestarsi a 5137,38. Il FTSE ha perso l’1,03 % toccando 7030,53 punti mentre il DAX ha ceduto l’1,93% attestandosi a 11811,66. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,30% toccando quota 18092,95 e anche il NASDAQ è scivolato dello 0,03% attestandosi a 5058,73.

Petrolio:

Il petrolio statunitense ha leggermente guadagnato terreno martedì sulla scia della notizia secondo cui l’Iran avrebbe sequestrato il carico di una nave descritta inizialmente dagli iraniani e dai sauditi come nave statunitense. Il greggio con consegna a giugno ha chiuso in rialzo di 7 centesimi a 57,06 dollari al barile, dopo aver precedentemente toccato quota 57,83 dollari. I future sul brent di giugno hanno ceduto 17 centesimi a 64,66 dollari al barile, dopo aver toccato il massimo infragiornaliero a 65,49 dollari.

Calendario economico di mercoledì  29.04.15
 

Data

GMT

Valuta

Eventi

Previsione

Precedente

Merc 29 aprile

1:00am

NZD

Fiducia delle aziende ANZ

 

42,20%

 

Tutto il giorno

EUR

Germania Indice CPI Prelim. m/m

-0,10%

0,50%

 

USD

Advance PIL trim/trim

1,00%

2,20%

12:30pm

USD

Indice dei prezzi Advance PIL trim/trim

0,50%

0,10%

2:30pm

USD

Scorte Greggio

1,333Mln

5,315Mln

6:00pm

USD

Dichiarazione del FOMC

 

 

 

USD

Tasso dei Federal Fund

0,25%

0,25%

9:00pm

NZD

Tasso cash Ufficiale

3,50%

3,50%

 

NZD

RBNZ: Decisione tassi interesse

 

 

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.