Powered by Investing.com
USD/JPY – lo yen si è indebolito leggermente sul dollaro durante la sessione asiatica ed è scambiato intorno a 101,50 dopo che dai verbali della banca del Giappone è emerso ampio accordo sulla realizzazione dell’attuale politica accomodante e dopo che i dati sui prezzi in Cina e Giappone sono risultati in linea con le previsioni. I verbali della riunione di marzo del consiglio della Banca del Giappone hanno mostrato che i membri condividono l’idea che gli effetti dell’aggressiva politica accomodante lanciata ad aprile sono ancora ben operanti.

EUR/USD – il dollaro si è indebolito rispetto all’euro ieri ed è scambiato a 1,3895 nella sessione asiatica dopo che i verbali della riunione di marzo della Fed hanno mostrato che le autorità monetarie hanno votato all’unanimità di abolire la soglia che innescherebbe l’aumento dei tassi quando il tasso di disoccupazione tocca quota 6,5%, secondo i verbali della Fed rilasciati ieri.

AUD/USD – la forte domanda della Cina di materie prime come minerali di ferro e latte sta favorendo il dollaro australiano a realizzare la migliore performance di quest’anno tra le valute dei paesi sviluppati. Il dollaro australiano è scambiato intorno a 0,9380 nella sessione asiatica.

Materie Prime

ORO – è scambiato intorno a 1321,00 nel mercato asiatico dal momento che i verbali dell’ultimo meeting della Fed hanno fatto cadere le aspettative di un aumento dei costi dei prestiti mentre persistono le tensioni in merito alla questione in Ucraina.

Un’altra ragione alla base dell’incremento del prezzo dell’oro è da ascriversi alle continue preoccupazioni delle autorità monetarie che emergono dai verbali della Fed sul fatto che i prezzi al consumo restano deboli.
GREGGIO – scende il prezzo durante la sessione asiatica ed è scambiato intorno a 103,05 sulla scia della debolezza delle prospettive del commercio in Cina e del deludente report sulla fornitura di greggio rilasciato negli USA.

Calendario economico

USD – 13:30 GMT – Indice PPI (M) – previsione 0,1%

Share:

 
 
 
Share on Tumblr

CFD e Forex sono prodotti con leva. CFD Trading comporta un alto livello di rischio in quanto la leva può funzionare sia a vantaggio che a svantaggio. Di conseguenza, I CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori, perché si rischia di perdere tutto il capitale investito.Si prega di consultare l’intera dichiarazione dell’assunzione del Rischio

AVVERTENZA: FXGM (www.fxgm.com) è un marchio di Depaho Ltd, una società d'investimento cipriota registrata, autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (www.cysec.gov.cy), con licenza n. 161/11. I “Contratti per Differenza” (CFD) sono solitamente prodotti a leva finanziaria. Investire in CFD correlati a Materie prime, Forex, Indici e Azioni, comporta un elevato livello di rischio e la possibilità di perdere l'intero capitale investito. Come tali, i CFD possono non essere adatti a tutti gli investitori. Non si deve investire denaro che non ci si può permettere di perdere. Prima di investire, è necessario essere consapevoli di tutti i rischi associati al trading in CFD e richiedere la consulenza di un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato. I risultati ottenuti in passato non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. Le previsioni future non costituiscono una garanzia delle prestazioni future. Le informazioni fornite da Depaho Ltd sono informazioni di carattere generale che non devono essere interpretate come consigli di investimento.